Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano

Archivio Newsletter del Sindaco

Newsletter del 21/04/17

Inviata il 21/04/2017 alle ore 11:59

Cari concittadini, mancano pochi giorni alla festa del 25 Aprile. Il mio auspicio è che non sia vissuta solo come occasione per un gradito “ponte” vacanziero, ma come opportunità per riflettere sul significato più vero e profondo di questa ricorrenza. Il 72° anniversario della lotta di Liberazione deve essere prima di tutto un doveroso omaggio a coloro che hanno sacrificato la loro vita per restituirci la libertà dopo la lunga parentesi della dittatura fascista, senza dimenticare i valori che stavano alla radice del loro impegno e che sono oggi contenuti nella nostra Costituzione. Anche quest’anno, a Legnano, la ricorrenza sarà vissuta con varie manifestazioni organizzate d’intesa con la sezione dell’ANPI. Sono appuntamenti che vogliono sensibilizzare i giovani sul tema della Resistenza e favorire la riscoperta di luoghi legati alla lotta partigiana in città. Voglio qui ricordare alcuni eventi: domenica mattina si terrà una biciclettata con partenza (ore 9) da Palazzo Malinverni. Martedì 25 aprile, a partire dalle ore 10, in piazza San Magno, cerimonia ufficiale con la partecipazione di autorità civili, forze dell’ordine e associazioni combattentistiche e d’armi. Sono stati coinvolti anche gli atudenti delle scuole cittadine. Seguirà corteo fino al Cimitero Monumentale. Vi aspetto. Non sono stati dimenticati i giovani: nel pomeriggio, al Centro Sociale Pertini di via dei Salici, concerto del gruppo folk-rock “Bandabardò” assai apprezzato dalle nuove generazioni.

Violenza sulle donne, una “casa” per non sentirsi sole

In settimana sono stati presentati i dati relativi al lavoro svolto da Filorosa Auser sul fronte della difficile lotta a ogni forma di violenza sulle donne. Un  tema che purtroppo continua ad essere tristemente attuale. I volontari che prestano la loro attività al Centro Antiviolenza di via XX Settembre seguono attualmente 43 donne provenienti da vari Comuni della zona. Sono la punta emergente di un iceberg che nasconde un fenomeno ben più diffuso in quanto coloro che hanno avuto la forza di denunciare il loro dramma sono soltanto una minima parte di chi subisce abusi di varia natura, spesso nel chiuso delle mura domestiche. Prosegue nel frattempo l’iter per dare una sede più ampia e funzionale al Centro Antiviolenza della Rete Ticino-Olona in un immobile situato in via Pasubio. Si tratta di una vasta villa, in passato di proprietà di un esponente della ‘ndrangheta e oggi del Comune di Legnano dopo che l’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata ha accolto la domanda di cessione a titolo gratuito da noi avanzata. Un cambio d’uso che assume anche un alto significato simbolico.

Parco Altomilanese, fronte comune contro gli incivili 

Chiudo questa newsletter denunciando con forza quanto accaduto nel weekend di Pasqua all’interno del Parco Altomilanese: gruppi di incivili hanno trasformato questa bella area verde in un immondezzaio mettendo anche a rischio l’integrità del bosco con incendi innescati dai numerosi barbecue accesi per le grigliate. Siamo di fronte a comportamenti da condannare con fermezza. E’ inconcepibile che la mancanza di senso civico di pochi penalizzi anche coloro che frequentano il parco alla ricerca di un po’ di verde e di tranquillità. Con Busto Arsizio e Castellanza, proprietari con Legnano di questa vasta area, stiamo già valutando una serie di interventi al fine di evitare il ripetersi di analoghi episodi.  

Alberto Centinaio

 

Per il resoconto dei progetti più importanti realizzati in questi anni consultare www.rendicontiamo.it