Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano

Archivio Newsletter del Sindaco

Newsletter del 03/02/16

Inviata il 03/02/2016 alle ore 11:29

Ikea, Legnano non può essere esclusa

Il TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) della Regione Lombardia ha emesso la sentenza sul ricorso che l'Amministrazione comunale aveva avviato, a fine 2014, in merito all'Accordo di Programma (AdP) per la realizzazione di un centro commerciale Ikea sul territorio dei Comuni di Cerro Maggiore e Rescaldina. La sentenza conferma la piena legittimità della richiesta di adesione all'AdP. Il Comune di Legnano doveva infatti partecipare fin dall'inizio e a pieno titolo a tutte le decisioni relative all’intervento. A questo punto, Cerro Maggiore e Ikea, se volessero far ripartire l’iter, dovranno obbligatoriamente far sedere al tavolo di discussione anche Legnano (e gli altri Comuni limitrofi), che avrà il diritto di verificare il progetto e valutare le eventuali ricadute negative in termini viabilistici, ambientali e occupazionali.

Accam, verso il nuovo accordo di servizio

Si è svolto la settimana scorsa un incontro per la definizione del contratto di servizio che legherà Legnano al Consorzio Accam per i prossimi due anni. Le intese raggiunte saranno sottoposte al nostro Consiglio Comunale che dovrà esprimersi prima della sottoscrizione da parte dell’Amministrazione comunale.

Rilancio delle aree industriali dismesse

L’assessore Antonio Ferrè ha partecipato, in Regione Lombardia, a un incontro con l'assessore allo Sviluppo economico Mauro Parolini per proseguire nell’azione di rilancio dei comparti produttivi storici della città di Legnano. È in corso di stesura un documento di lavoro da condividere con tutti i soggetti coinvolti (istituzioni, associazioni di categoria e privati) al fine di valorizzare al meglio il patrimonio storico/immobiliare legnanese.

L’Alto Milanese contro tutte le mafie

Dopo l’inaugurazione dell’osteria sociale “La Tela” a Rescaldina, domenica anche Dairago è stata protagonista di una inaugurazione molto speciale: la Casa della Legalità, ossia una villa che, sequestrata alla mafia è stata ceduta al Comune di Dairago che la utilizzerà come sede di tutte le associazioni cittadine. Per il Comune di Legnano ha presenziato l’assessore alle Politiche sociali, Giampiero Colombo che, assieme ad altri sindaci e assessori del territorio, ha salutato questa bella e nuova realtà.

Bilancio Partecipativo, in arrivo le prime idee

La seconda edizione del Bilancio Partecipativo “Legnano Ideale” entra nel vivo e cominciano a giungere le prime idee che, lo ricordiamo, sono aperte anche ai ragazzi che hanno compiuto i 14 anni di età. Inoltre, hanno preso il via i primi incontri con la cittadinanza e con le  scuole per illustrare modalità e novità. Ricordiamo che tutte le informazioni possono essere reperite su www.legnanoideale.it, oppure contattando il servizio Comunicazione del Comune (Tel. 0331.471 233/283) oppure l’Ufficio relazioni con il pubblico (Tel. 0331.925552/1/5/3).

Scuola, al Leone da Perego per scegliere il futuro

Venerdì e sabato prossimi Palazzo Leone da Perego ospiterà la tradizionale due giorni per permettere a Università e Formazione Professionale di mettersi in vetrina e presentare le loro offerte agli studenti delle scuole superiori cittadine che devono decidere quale percorso didattico affrontare dopo l’esame di maturità. Sarà un vero e proprio “campus” dove potersi orientare grazie alla presenza di personale qualificato in grado di rispondere a tutti le domande degli studenti. Questi gli orari: venerdì, dalle 9 alle 13.30 e dalle 14 alle 17.30; sabato, dalle 9 alle 13.

Festa della Candelora e sagra del “Caru mì Caru tì”

Concludo ricordando una delle feste più antiche e apprezzate della nostra città. In concomitanza con la ricorrenza della Candelora, torna la sagra del “Caru mì Caru tì” a Legnanello. La festa prenderà il via alle ore 9 di domenica prossima con l’apertura del maniero di contrada. Alle 10, esibizione del gruppo Sbandieratori e Musici della Città di Legnano. Per tutto il pomeriggio, bancarelle, vin brulè e attrazioni da via Dante a piazza Redentore.

Alberto Centinaio