Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano

Area Stampa - contatti: 0331/471366-243 - ufficio.stampa@legnano.org

SPETTACOLO TEATRALE " A QUALCUNO PIACE CALDO"

Pubblicato il 02/03/2017
L’Amministrazione comunale di Legnano e Cap Holding sono lieti di invitarvi all’incontro/spettacolo “A qualcuno piace caldo”, che si terrà venerdì 3 marzo 2017, alle ore 21, al Teatro Città di Legnano Talisio Tirinnanzi. La partecipazione alla serata è libera e gratuita, fino a esaurimento dei posti disponibili, e si propone di stimolare la riflessione sui temi del cambiamento climatico.

Il problema del surriscaldamento globale si sta affermando come la grande questione ambientale di questo secolo. Un tema ancora poco conosciuto, di cui non è facile parlare perché preoccupa, mette in discussione ognuno di noi in quanto piccola parte del problema e della soluzione. Eppure sarebbe utile capirne di più. “A qualcuno piace caldo  è un incontro spettacolo sul clima che cambia e affianca al racconto scientifico, effettuato con immagini, animazioni e spezzoni di film, l’analisi di come individualmente e collettivamente stiamo affrontando o potremmo affrontare la questione climatica. Sul palco Stefano Caserini, docente del Politecnico di Milano, insieme al pianista jazz Erminio Cella che accompagnerà video e grafici con l’esecuzione al pianoforte della colonna sonora del film di Billy Wilder e con altri brani jazz di Duke Ellington, Bill Evans e Michel Petrucciani. Al racconto scientifico, coinvolgente ma inevitabilmente preoccupante, sono intervallati gli intermezzi del comico Claudio Batta, che oltre a sollevare il morale provano a suscitare una riflessione su come affrontiamo le questioni ecologiche nella nostra vita quotidiana, in particolare sui temi dell’alimentazione.

La serata è stata voluta dal Comune e da Gruppo CAP per celebrare simbolicamente l’inizio di un progetto strategico per la città di Legnano, sul cui territorio sarà avviata – primo esempio in Italia – la sperimentazione del Water Safety Plan, un nuovo modello di analisi sulla qualità dell’acqua del rubinetto che risponde alle recenti direttive dell’Unione Europea, per garantire sempre meglio la qualità di ciò che beviamo.

Saremmo lieti di coinvolgere il più possibile la cittadinanza, per stimolare riflessioni concrete su come rendere più “sostenibili” le nostre piccole grandi azioni quotidiane.