Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano

Area Stampa - contatti: 0331/471366-243 - ufficio.stampa@legnano.org

TORNA IL DRAPPO ROSSO SU PALAZZO MALINVERNI

Pubblicato il 25/11/2016

L'Amministrazione comunale di Legnano e la Commissione Femminile e Pari Opportunità aderiscono all'iniziativa della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne e oggi un drappo rosso è stato esposto da una finestra di Palazzo Malinverni. I promotori invitano inoltre i legnanesi a fare altrettanto “gridando” così il proprio No alla violenza contro le donne.

Si ricorda che proseguono gli eventi presentati dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Commissione Femminile e Pari Opportunità, la Rete Antiviolenza e i Comuni di Cerro Maggiore e Rescaldina.

Nel dettaglio si segnala che domenica prossima, 27 novembre 2016, in piazza San Magno, a partire dalle ore 16.30, verrà presentato uno spettacolo a cura degli istituti superiori di Legnano.

Di seguito una breve presentazione degli spettacoli preparati dagli studenti con l’aiuto dei docenti.

L'Istituto "Carlo Dell'Acqua" continua il suo percorso di sensibilizzazione sul grave problema della violenza sulle donne, iniziato già due anni fa, con una iniziativa didattico-culturale sull'argomento, dal titolo "Scarpette rosse", in collaborazione con la Commissione Femminile Pari Opportunità del Comune di Legnano

Presenteranno un monologo sul femminicidio dal titolo "Un'altra vita è possibile", tratto da alcune storie vere e scritto dal prof. Vincenzo Ferrara per la regia della prof.ssa Elena Dell'Acqua.

Si tratta del percorso di una donna che, dopo aver subito infinite violenze, sia fisiche che psicologiche da parte del suo compagno, alla fine si ritrova e riscatta la sua dignità di persona invitando inoltre tutte le altre donne a non avere paura e a fare altrettanto perché "un'altra vita è sempre possibile". E' un monologo forte e di grande impatto emotivo interpretato con intensità da due protagonisti in scena, accompagnati da una canzone finale di Tracy Chapman eseguita dal vivo dagli studenti. 

Nell'ambito della manifestazione è anche prevista, sempre in piazza San Magno, la collocazione di scarpette rosse a cura del Liceo Artistico dell'istituto che ha provveduto a mettere a disposizione dei negozi del centro, per addobbarne le vetrine, altre scarpette rosse dipinte dagli stessi studenti.

A cura di alcuni di loro, saranno inoltre distribuiti alle donne presenti tra il pubblico, delle frasi scritte da ragazzi delle classi prime e tradotti in quattro lingue, con il proposito di rafforzare l'autostima di ciascuna donna.

L’Istituto “Antonio Bernocchi” presenta il frutto di momenti di riflessione guidati da un'esperta e di un laboratorio di scrittura creativa che ha coinvolto due classi del Liceo scientifico scienze applicate. Si tratta di 10 parole per riflettere sulla violenza, ma anche sugli stereotipi, sulle situazioni che minacciano la libertà delle donne. Le parole scelte sono  legate dal fatto di iniziare con la lettera  D (di Donna) e sono lo spunto per immagini, frasi, brevi monologhi e micro racconti.

Il Centro di Formazione Professionale Ial  ha scelto di partecipare all'iniziativa con la lettura, a più voci, di un racconto, vicino ai giovani, tratto dal libro "Ferite a morte" di Serena Dandini; un dialogo uomo-donna, un incalzare di "attenzioni" e nevrosi che sfociano nella violenza. Seguirà la lettura del testo della canzone "Il silenzio della colomba", cantata dai Pooh: uno spaccato, ancora una volta, del mondo giovanile, di una violenza che si può nascondere dietro a un semplice atteggiamento ammiccante. Saranno distribuiti dei "biscottini della fortuna", specchio dell'identità professionale della scuola, fatti dai ragazzi del percorso di panetteria-pasticceria e che, al loro interno, raccolgono un pensiero sulla donna, formulato dagli allievi, maschi, della scuola, un omaggio dagli uomini, verso le donne, con cui chiedere loro scusa

Il Liceo “Galileo Galilei” rappresenterà uno spettacolo di danza che avrà come sottofondo musicale il brano  “L'amore rubato" di  Luca Barbarossa. La protagonista, la Dama Bianca di Duino, rappresenta tutte le donne che vivono il sogno di un amore che dovrebbe essere unico. Ma la realtà non sempre corrisponde ai sogni e la nostra magia si trasforma in angoscia.

In piazza San Magno verrà allestito un gazebo con documenti e materiale informativo della Rete Antiviolenza e verrà offerto the caldo dalla Croce Rossa Italiana – Comitato di Legnano.

Si ricorda inoltra che domani, sabato 26 novembre 2016, alle ore 21, all’auditorium del Comune di Rescaldina, in via Matteotti 6, si terrà lo spettacolo teatrale “Ferite a morte” a cura della  Compagnia Teatrale “Cheproblemacè”.