Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano

Area Stampa - contatti: 0331/471366-243 - ufficio.stampa@legnano.org

PROGETTO "QUANDO IL GIOCO RITORNA GIOCO"

Pubblicato il 20/05/2016

Negli ultimi vent’anni il dilagare delle opportunità di gioco insieme ad una pubblicità insistente e spesso ingannevole, ha determinato in Italia un aumento notevole della percentuale di giocatori d’azzardo.

Il gioco viene spesso presentato come un normale passatempo che garantisce una facile e cospicua fonte di guadagno, senza evidenziare i rischi che ne possono conseguire.

 Il gioco d’azzardo patologico rappresenta invece un’emergenza sociale sempre più pressante: in Italia, i giocatori sociali sfiorano i due milioni di abitanti e coloro che si avviano verso una vera e propria patologia sono oltre 800 mila.

Insieme alla perdita di denaro, che spesso conduce all’indebitamento e alla spirale dell’usura, non vanno trascurati i problemi di salute psichica e fisica, la rottura dei legami familiari e i problemi legali.

Gli anziani e gli adolescenti in modo particolare rappresentano oggi dei target ad alto rischio. In Italia infatti  il 23,7% delle persone tra i 65 e i 75 anni è interessata al gioco d’azzardo problematico o patologico.

Col progetto “Quando il gioco ritorna un gioco” promosso dai  Comuni di Legnano, Dairago, Villa Cortese, San Giorgio su Legnano e Rescaldina si stanno mettendo in atto diverse azioni che possano aiutare gli anziani a non cadere nel tunnel del gioco d’azzardo e, se purtroppo questo dovesse essere già successo, nel cercare di uscirne.

In un ottica di prevenzione e sensibilizzazione mercoledì 25 maggio 2016, alle ore 15:30, presso lo Spazio Incontro Canazza, situato in Via Colombes, a Legnano, sarà organizzato un incontro formativo con una psicologa esperta che spiegherà cos’è il gioco, il gioco d’azzardo, quali sono i rischi connessi alla dipendenza e cosa si può fare.