Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano
Questo articolo è stato letto 8171 volte
Pubblicato il: 13/03/2020

EMERGENZA CORONAVIRUS - RECAPITI E INFORMAZIONI UTILI

EMERGENZA CORONAVIRUS - RECAPITI E INFORMAZIONI UTILI

RECAPITI E INFORMAZIONI UTILI

  • Assistenza domiciliare a soggetti fragili (consegna alimentari e farmaci)

Servizio gestito dal COC  (Centro Operativo Comunale - Protezione Civile) a favore di soggetti che hanno bisogno di assistenza per la consegna di generi di prima necessità

  • dal lunedì al sabato, fra le 9 e le 13, i numeri di telefono 0331.925551 - 0331.925552 - 0331.925553 - 0331.925555. Dopo le 13 e nei festivi si può chiamare il 334.6050890.
  • Si possono anche inviare richieste tramite e-mail all’indirizzo emergenza.coronavirus@legnano.org.
  • E’ possibile, infine, fare riferimento alla Croce Rossa Italiana(800.065510) e, per la consegna di farmaci a domicilio, al numero verde di Federfarma, attivo da lunedì a venerdì, tra le 9 e le 18, 800.189521

 

  • Il Parco Castello, il Parco Alto Milanese e i cimiteri sono chiusI

 

  • Sono vietati lo sport e le attività motorie svolte all’aperto anche singolarmente se non nei pressi della propria abitazione. L’uscita con l’animale da compagnia è consentita a una distanza non superiore a 200 metri rispetto al luogo di residenza o domicilio.

 

  • Non è obbligatorio fare la spesa nel proprio Comune, ma si deve fare la spesa nel posto più vicino possibile a casa o, per chi non lavora a casa, al luogo di lavoro. Rispettare sempre la distanza tra le persone negli spostamenti. Consentita l’entrata nei punti vendita non più di uno alla volta.

 

  • Varco di via XXV Aprile per la Zona a Traffico Limitato: è temporaneamente sospesa la rilevazione automatica delle infrazioni relative all’accesso veicolare nel solo varco di via XXV aprile della Z.t.l. centrale (in vigore da mercoledi 25 e fino alla fine emergenza). Il provvedimento non sospende la disciplina della z.t.l., ma solo gli accertamenti automatici delle infrazioni con le telecamere (gli agenti potranno contestare le violazioni per accessi contrari alla disciplina), dando la possibilità di accedere per stato di necessità con la sola autocertificazione, senza richiedere il permesso al Comando Polizia Locale.

 

-     Raccolta rifiuti: Aemme Linea Ambiente svolge un servizio di raccolta domiciliare presso tutte le utenze delle persone poste in quarantena. Per attivare il servizio il cittadino deve segnalare le proprie necessità a covid@aemmelineaambiente.it. Nella comunicazione deve essere indicato precisamente il punto di esposizione del rifiuto (indirizzo e civico).

 

 

RINVIO SCADENZE

 

  • Trasporto stradale e trasporto pubblico di persone: è autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli da sottoporre entro il 31 luglio 2020 alle attività di visita e prova (artt. 75 e 78 del D.lgs 30/4/9, n. 285) ovvero alle attività di

 

  • Documenti di riconoscimento: la validità dei documenti di identità e di riconoscimento rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del Decreto Legge n. 18 del 17/3/2020 è prorogata al 31 agosto 2020. La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

 

 

  • Settore assicurativo: fino al 31 luglio 2020, il termine di cui all’articolo 170-bis, comma 1, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, entro cui l’impresa di assicurazione è tenuta a mantenere operante la garanzia prestata con il contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza, è prorogato di ulteriori quindici giorni.

 

  • Violazioni CDS : dall’entrata in vigore Decreto Legge n. 18 del 17/3/2020 e fino al 31 maggio 2020, la riduzione del 30% è ammessa se il pagamento è effettuato entro 30 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione. La misura prevista dal periodo precedente può essere estesa con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri qualora siano previsti ulteriori termini di durata delle misure restrittive.

 

 

  • Certificati, abilitazioni e permessi in genere che sono in scadenza restano validi fino al 15 giugno (es. permesso disabili, autorizzazioni, concessioni e simili).

 

 

SOSPENSIONE TERMINI CODICE DELLA STRADA

 

Sono da intendersi sospesi i termini di notificazione dei processi verbali al Codice della Strada e Leggi collegate, di esecuzione del pagamento in misura ridotta, di svolgimento di attività difensiva e per la presentazione di ricorsi giurisdizionali, a decorrere dalla data del 10 marzo 2020 e sino al 3 aprile 2020

 

 

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

 

  • Sospensione d’ufficio dei termini dei procedimenti amministrativi che risultano pendenti, alla data del 23/2/20 o successivamente ad essa e fino al 15 aprile.
  • Proroga al 15 giugno del periodo di validità dei provvedimenti amministrativi ad effetti ampliativi, giunti a scadenza o destinati a scadere nel periodo compreso tra il 31 gennaio e il 15 aprile.
  • Sospensione (art. 67 Dl 18/2020) dall’8 marzo al 31 maggio delle attività di risposta alle istanze di accesso agli atti, civico e generalizzato, a condizione che non presentino “carattere di indifferibilità e urgenza”.

 

La nuova moratoria riguarda l’intero spettro dei procedimenti amministrativi che si concludono con l’adozione di un provvedimento in forma espressa.

La sospensione si applica innanzitutto alle fattispecie concernenti il rilascio delle autorizzazioni di polizia (art. 14 TULPS)

Sono sospesi le fattispecie sottoposte ai regimi amministrativi:

  • della SCIA art. 19 L. 241/90
  • del silenzio-rigetto (art. 25 L 241/90) e ricorsi gerarchici al Prefetto o al Ministero

 

Sospensione dei termini di natura endoprocedimentale:

  • esempio: pareri e valutazioni tecniche di collegi quali le Commissioni provinciali e comunali di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo

 

EFFETTI DELLA MORATORIA: Rideterminati i tempi dell’azione amministrativa in relazione a ciascun procedimento sulla base dei seguenti criteri:

  • se il procedimento è iniziato prima del 23 febbraio u.s. correrà conteggiare i giorni trascorsi dalla data di inizio del procedimento fino allo stesso 23 febbraio. La parte non consumata del termine riprenderà a decorrere dal 15 aprile;
  • se il procedimento è stato avviato in periodo compreso dal 23 febbraio al 15 aprile, il termine comincerà a decorrere dallo stesso 15 aprile.