Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano
Questo articolo è stato letto 168 volte
Pubblicato il: 17/01/2020

NUOVO PIANO DI ZONA AMBITI DI ZONA DI LEGNANO E CASTANO

relazione sullo stato di avanzamento del nuovo piano di zona a cura di Alessandro Grancini

NUOVO PIANO DI ZONA AMBITI DI ZONA DI LEGNANO E CASTANO

ALESSANDRO GRANCINI

Lunedì 09 dicembre 2019 presso il Comune di Legnano si e’ riunita la Consulta del volontariato per l’illustrazione del tema dell’accorpamento del piano di zona del legnanese e del castanese.

Dopo la riorganizzazione a seguito della riforma dalla legge regionale sulle linee guida della programmazione sociale, i 98 piani di zona esistenti in regione, si riducono a 61 in seguito agli accorpamenti territoriali. Sono coinvolti nella nuova riorganizzazione i piani di zona del legnanese e del castanese che confluiscono in un unico piano di zona. A partire dal programma di attività 2019-2020 e sulla base delle linee guida, si e’ attivato il percorso di unificazione delle due strutture per la gestione delle attività.

Regione Lombardia ha stanziato 6 milioni di euro da ripartire tra i comuni appartenenti ai 61 nuovi piani di zona, al quale si unisce il fondo di 3 milioni e 600 mila euro da destinare ai comuni che hanno provveduto a facilitare l’unificazione.

Per approfondire le problematiche relative alla gestione del nuovo piano di zona, la consulta ha partecipato a diversi incontri per conoscere le novità apportate dalle linee guida oltre ad altri incontri di tipo tecnico di approfondimento con l’azienda sociale legnanese “Sole”. Cio’ si e’ reso necessario per capire le differenze tra i due territori e soprattutto per conoscere la complessità nel gestire i bisogni di un’utenza più ampia (260.000 abitanti circa) rispetto alla precedente di 190 mila abitanti del legnanese ed i 70 mila del castanese.

Nel mese di novembre si è concluso l’iter amministrativo e da gennaio 2020 sarà operativo ufficialmente il nuovo piano di zona legnanese-castanese.

Vista la complessità del nuovo piano di zona sarà necessario designare un gruppo di lavoro in grado di fare proposte ai tavoli tematici e di poter partecipare alle diverse iniziative ed azioni individuate quale risposta ai bisogni dei cittadini. 

ARTICOLI CORRELATI