Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano
È presente 1 allegato
Questo articolo è stato letto 4452 volte
Pubblicato il: 15/11/2016
dal 15/11/2016 al 30/04/2017

VIA DE GASPERI, SARACINESCHE ABBASSATE ALLE ORE 20

VIA DE GASPERI, SARACINESCHE ABBASSATE ALLE ORE 20
Il sindaco Alberto Centinaio ha firmato un’ordinanza contingibile e urgente in materia di sicurezza urbana che prevede la chiusura anticipata di alcune attività economiche situate in via De Gasperi. Il provvedimento riguarda i seguenti esercizi commerciali: Beauty Enterprise di Parvin Shenaz, International Minimarket Snc, Turkish Kebab e Bar 88. Fino al 30 aprile 2017, tutti i giorni della settimana, dovranno abbassare la saracinesca alle ore 20 con l’eccezione di eventuali giornate in cui avranno luogo eventi organizzati o autorizzati dall’Amministrazione comunale nell’area comprendente via De Gasperi. Tutti gli altri giorni, allo scoccare delle ore 20, i locali dovranno essere sgomberati da eventuali avventori o clienti presenti in quel momento. In caso contrario sono previste sanzioni in base all’art. 650 del Codice Penale.
L’ordinanza segue di qualche settimana un incontro che il sindaco Centinaio ha avuto con una rappresentanza di cittadini residenti nella zona a ridosso di via De Gasperi. In quell’occasione era stato fatto il punto della situazione e concordato una serie di interventi finalizzati a contenere vari episodi di degrado che si verificano nei pressi dei locali ora colpiti dal provvedimento. Quella odierna è la quarta ordinanza che, a partire dal 2013, entra in vigore per favorire il ripristino della sicurezza in questa strada del centro storico. «L’Amministrazione comunale - commenta il sindaco – ancora una volta si dimostra attenta ai fenomeni di microcriminalità che coinvolgono talune vie. Si interviene, ovviamente, con gli strumenti che sono a disposizione di un ente locale e recependo le segnalazioni dei cittadini. Giovedì sera, al maniero di San Domenico, avremo un altro incontro con gli abitanti per confrontarsi sulle misure adottate e per valutare eventuali altre azioni».
 
In allegato: manifesto con l’ordinanza