Comune di Legnano Comune di Legnano Comune di Legnano
Sono presenti 2 allegati
Questo articolo è stato letto 7138 volte
Pubblicato il: 11/12/2017

INQUINAMENTO A LEGNANO: I RISULTATI DELLA CAMPAGNA DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA' DELL'ARIA

INQUINAMENTO A LEGNANO: I RISULTATI DELLA CAMPAGNA DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA' DELL'ARIA

Sono stati recapitati nei giorni scorsi al Comune di Legnano i risultati della campagna di monitoraggio della qualità dell’aria che l’Amministrazione comunale aveva richiesto ad ARPA Lombardia con lo scopo di integrare e confrontare i dati delle stazioni fisse di rilevazione degli inquinamenti presenti sul territorio con le misure di PM10, PM2.5 e degli idrocarburi policiclici aromatici (IPA). Tale campagna, condotta dal Centro regionale per il monitoraggio della qualità dell’aria di ARPA Lombardia, si è svolta i due momenti: dal 21 gennaio al 22 febbraio 2016 e dal 16 giugno al 19 luglio 2016. Nel documento allegato vengono presentati i risultati principali relativi alle misure di PM10, PM2.5 e benzo(a)pirene.

Le misure sono state effettuate mediante un laboratorio mobile provvisto di vari analizzatori automatici. La strumentazione utilizzata dal laboratorio mobile è del tutto simile a quella presente nelle stazioni fisse della Rete di Rilevamento della Qualità dell’Aria (RRQA) e risponde alle caratteristiche previste dalla legislazione vigente. Il laboratorio mobile è stato posizionato in via Castello, angolo via Pietro Toselli. L’area, in prossimità della strada provinciale SP12, è interessata da diverse attività tra cui lo svolgimento di un mercato nel parcheggio adiacente. Inoltre, sia la strada statale SS33 che l’autostrada A8 scorrono a poche centinaia di metri in direzione ovest.

La rilevazione richiesta ad ARPA è collegata ad una delle proposte (“Respiriamo per vivere, non per morire”) votate dai cittadini nel corso della prima edizione del Bilancio Partecipativo. A fronte di un ulteriore e dettagliato approfondimento tecnico-giuridico, era purtroppo emersa la non eseguibilità della proposta, che consisteva nell’acquisto di una centralina, poiché le rilevazioni non sarebbero state certificate. Si era perciò convenuto di orientare parte delle risorse verso la riqualificazione delle rilevazioni sugli inquinamenti PM10 – PM 2,5 – IPA nel territorio cittadino da parte di ARPA.

Si allegano le relazioni di ARPA Lombardia.